Il fuoriporta che non ti aspetti: Budrio - Tour in presenza
1429
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-1429,bridge-core-3.0.3,,qode-title-hidden,qode_grid_1200,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-29.0,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.9.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-10
mirarte-tour-presenza-budrio-big

Il fuoriporta che non ti aspetti: Budrio – Tour in presenza

06/06/21 ore 10.00

 

La visita guidata in presenza

Budrio ha antichissime origini umbre e si chiamava Butrium. Nel corso della visita potremo scoprire le radici e le curiosità storiche della cittadina.

Una parte della sua fortuna risale al tempo della rinascita economica dopo l’anno mille, a seguito di  una donazione di Matilde di Canossa alla popolazione locale di una grande estensione terriera, per cui i cittadini di Budrio, per poterne beneficiare, si unirono in partecipanza agraria, una forma di  organizzazione collettiva del lavoro e sfruttamento di beni comuni che è arrivata fino al ventesimo secolo.

Ecco quindi  un borgo ricchissimo di cultura, tradizioni e luoghi da scoprire. Nel tour visiteremo tanti luoghi imperdibili.

Da piazza Antonio da Budrio, su cui affaccia la chiesa di San Domenico, partiremo per scoprire le tante meraviglie: il Museo dell’Ocarina dove rimarremo estasiati da questa collezione unica nel suo genere di strumenti musicali e dove ne sentiremo delle belle…

Eccoci poi dentro la bottega dei Rapparini, un’antica falegnameria fondata a metà Ottocento nelle campagne di Budrio, in cui sono conservati  tutti gli strumenti originali stupendi e vissuti dal tempo.

Continueremo la visita con la chiesa di San Lorenzo, la parrocchiale della cittadina, che era molto antica e che le fonti dicono esistere già nel 1100. Agli inizi del Quattrocento l’edificio passò ai Servi di Maria, che ad oggi ancora lo custodiscono. Nel Seicento la chiesa venne completamente ampliata e abbellita in stile barocco dal celebre architetto budriese Alfonso Torreggiani. Successivamente l’architetto Tubertini l’arricchì con un elegante transetto neoclassico. La chiesa conserva al suo interno numerosi dipinti tra cui opere dei Carracci, degli Scandellari e un capolavoro di Ubaldo Gandolfi  sull’altare principale.
Il complesso della chiesa include un chiostro in stile rinascimentale a doppio colonnato e uno scalone monumentale.

Il giro si concluderà nel Palazzo Torre, sede del municipio, originale edificio del medioevo, che, grazie all’ingegno di Alfonso Rubbiani, è stato trasformato al suo interno a metà Ottocento in un fantasmagorico stile medievale, sorprendente per il suo gusto di neogotico rubbianesco.

GIORNO

Domenica, 6 giugno 2021

ORE

10:00

RITROVO

Piazza Antonio da Budrio (ritrovo all’ingresso della chiesa)

QUOTA

€ 15,00

COSA INCLUDE

visita guidata e radioguide

GUIDA

Eugenio Barbanti

DURATA

2h

LINGUA

Italiano

PARCHEGGIO

Parcheggio gratuito, Via Savino 38

TOILETTE

FOTO

ACCESSIBILITÀ

Parziale (Il Museo dell’Ocarina è su due piani, senza ascensore)

METEO

La visita si terrà anche in caso di maltempo

NOTA BENE

Portare scarpe comode!

Distanziamento e norme Covid

Per garantire la distanza di sicurezza interpersonale di almeno fin metro tutte le visite prevedono l’utilizzo del sistema di microfonaggio sanificato e di auricolare sterile

Hai bisogno di aiuto con la prenotazione?

L’assistenza clienti risponde per l’email all’indirizzo mirartecoop@gmail.com

Termini di cancellazione delle prenotazioni

  • Cancella gratuitamente la tua prenotazione fino a 72 ore prima della visita
  • Rimborso del 50% se la cancellazione avviene tra 72 e 24 ore prima della visita
  • Nessun rimborso se la cancellazione avviene nelle 24 ore precedenti la visita

Per ulteriori informazioni sui termini di cancellazione leggi “Termini e Condizioni” in fase di prenotazione.