Lippo di Dalmasio e le arti a Bologna tra Trecento e Quattrocento
8897
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-8897,bridge-core-3.1.1,,qode-title-hidden,qode_grid_1200,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-30.0.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-7.6,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-10
Lippo big2

Lippo di Dalmasio e le arti a Bologna tra Trecento e Quattrocento – VISITA ALLA MOSTRA

Visita guidata alla prima mostra monografica dedicata a Lippo di Dalmasio, il più noto e celebrato dei pittori bolognesi del tardo Medioevo

 

 

21/01/24 | ore 15.00

 

 

 

Una visita guidata accompagnati dalle guide turistiche di Mirarte alla scoperta dell’inesauribile patrimonio storico e culturale della città di Bologna.

Preziosa e importante per la città: la mostra Lippo di Dalmasio e le arti a Bologna tra Trecento e Quattrocento è la prima monografica dedicata a Lippo di Scannabecchi detto Lippo di Dalmasio, il più noto e celebrato dei pittori bolognesi del tardo Medioevo, documentato a Pistoia e a Bologna dal 1377 al 1410.

 

Figlio del pittore Dalmasio e nipote del noto artista Simone dei Crocifissi, Lippo appartenne alla prestigiosa famiglia ghibellina degli Scannabecchi.

 

Come il padre, fu a lungo attivo in Toscana, a Pistoia, dove è probabile abbia avuto la sua prima formazione e intrapreso la sua attività, ottenendo le prime importanti commissioni.

 

 

Determinante dovette essere poi la sua parentela con Simone dei Crocifissi; questo gli permise presto di divenire uno dei più prestigiosi maestri attivi nell’appena avviato cantiere di San Petronio.

 

Sono anni in cui Lippo seppe abbinare una brillante carriera, contrassegnata da numerose prestigiose commissioni, ad un pronunciato impegno civico, documentato dai numerosi incarichi pubblici.

 

 

Attraverso un aggiornato lavoro di ricerca, la presentazione di due opere inedite e una campagna di restauri eseguiti per questa occasione,
la mostra intende proporre una rivalutazione organica della personalità e del percorso di questo prolifico pittore, restituendo nella sua reale collocazione storico-artistica l’ampiezza sfaccettata e l’altissima qualità tecnica della sua produzione, nonostante la fama stereotipata di pittore prettamente devozionale dovuta alla narrazione della Controriforma.

 

 

 

 

Il percorso espositivo si compone di 32 opere – tra dipinti su tavola, affreschi, sculture e manoscritti:

 

 

accanto a Lippo saranno presenti alcuni degli artisti più rinomati a lui contemporanei – Simone dei Crocifissi, Jacopo di Paolo, Nicolò di Giacomo, Lorenzo Monaco, Jacobello e Pierpaolo Dalle Masegne – prestati per l’occasione da importanti musei, biblioteche, chiese italiane e collezioni private.

Per vedere le bellissime foto fatte dal nostro amico Guido Barbi alla mostra clicca qui

Logo Mirarte

MIRARTE è social! Seguici sui nostri canali facebook instagram per rimanere sempre aggiornato sugli eventi!

GIORNO

Domenica, 21 gennaio 2024

ORA

15.00

RITROVO

via Manzoni 4 – ingresso Museo Civico Medievale

COSTO

€ 18

COSA INCLUDE

Visita guidata + radioguida + biglietto d’ingresso

GUIDA

Michela Cavina

DURATA

1h30

NOTE

Hai bisogno di aiuto con la prenotazione?

L’assistenza clienti risponde per email all’indirizzo mirartecoop@gmail.com

Termini di cancellazione delle prenotazioni

  • Cancella gratuitamente la tua prenotazione fino a 72 ore prima della visita
  • Rimborso (voucher) del 50% se la cancellazione avviene tra 72 e 24 ore prima della visita
  • Nessun rimborso se la cancellazione avviene nelle 24 ore precedenti la visita

Per ulteriori informazioni sui termini di cancellazione leggi “Termini e Condizioni” in fase di prenotazione.