Mantegna: un genio della pittura - Tour Virtuale - Mirarte
747
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-747,bridge-core-2.8.6,,qode-title-hidden,qode_grid_1200,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-27.0,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.7.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-10
mirarte-tour-vituale-mantegna-big

Mantegna: un genio della pittura – Tour virtuale

Un percorso tra i capolavori di uno dei più grandi artisti del Rinascimento italiano

28/04/21 ore 20:30

 

La visita guidata virtuale

Andrea Mantegna, uno dei maggiori artisti del Rinascimento Italiano, fu il primo grande “classicista” della pittura.


L’amore per l’arte antica e la citazione archeologica degli esordi a Padova si evolvono nella straordinaria impresa della Cappella Ovetari, dall’incontro con Giovanni Bellini si giunge al Polittico di San Zeno.
Le forme monumentali create dall’artista, sostenute da un disegno incisivo e, soprattutto, dalla prospettiva, furono la vera strada maestra dell’umanesimo italiano. 

 

“Mantegna è stato il primo che in tal’arte [la prospettiva] ci abbia aperti gli occhi perchè ha compreso che l’arte della pittura senza questo è nulla“ (Lomazzo).
Seguiremo la sua carriera attraverso capolavori senza tempo e raffinate corti italiane, nella Mantova dei Gonzaga dove realizzerà la celeberrima Camera degli Sposi e nella Ferrara di Isabella d’Este per decorare il famoso Studiolo. 

 

Andrea Mantegna: l’artista

Andrea Mantegna , uno dei geni della pittura rinascimentale, nasce nel 1431 a Isola di Catturo, oggi Isola Mantegna, frazione di Piazzola sul Brenta (Pd) e muore nel 1506 a Mantova.
I tre luoghi della sua attività sono anche le tappe della sua evoluzione artistica: Padova, Verona, Mantova. 

 

Del primo capolavoro del periodo padovano, gli affreschi nella cappella Ovetari nella chiesa degli Eremitani, gravemente danneggiato dai bombardamenti nel 1944, rimangono soltanto preziosi frammenti, mentre il ‘Polittico di San Luca‘, dipinto per la basilica di S. Giustina oggi si trova a Milano. 

 

A Verona, nel 1458 Mantegna dipinge il celebre ‘Polittico di San Zeno‘ sull’altare maggiore della basilica dedicata al santo e la ‘Preghiera nell’orto‘ (oggi alla National Gallery di Londra). 

Nel 1460 il Mantegna si trasferisce a Mantova, dove è nominato pittore di corte e dove, allontanandosi solo per brevi soggiorni in Toscana e a Roma, continua ad operare fino alla morte nel 1506.

A Mantova realizza tra il 1472 e il 1474 la sua opera più famosa, gli affreschi nella cosiddetta ‘Camera degli Sposi‘ nel castello di San Giorgio, poi inglobato nel complesso del Palazzo Ducale. 

Della sua tarda attività fa parte il celebre ‘Cristo morto‘ (conservato a Milano, Brera). 

L’artista ha trovato l’ultimo riposo nella prima cappella di sinistra della grande basilica di S. Andrea a Mantova. 

GIORNO

Mercoledì, 28 aprile 2021

ORA

20:30

PIATTAFORMA

Zoom

QUOTA

€ 7.50

GUIDA

Georg Duhr

DURATA

1 h 30 min.

LINGUA

Italiano

Se non desideri acquistare online, scrivici all’indirizzo mirartecoop@gmail.com, indicando:

  • Nome e Cognome
  • Titolo evento
  • Indirizzo di residenza
  • Codice fiscale
  • Numero di cellulare

Termini di cancellazione delle prenotazioni

  • Cancella gratuitamente la tua prenotazione fino a 72 ore prima della visita
  • Rimborso del 50% se la cancellazione avviene tra 72 e 24 ore prima della visita
  • Nessun rimborso se la cancellazione avviene nelle 24 ore precedenti la visita