Meraviglie fuori porta: Sala Bolognese Pieve e palazzo Zambeccari
9068
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-9068,bridge-core-3.1.1,,qode-title-hidden,qode_grid_1200,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-30.0.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-7.7.2,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-10
sala bolognese big

Meraviglie fuori porta: Sala Bolognese Pieve di S. Maria Annunziata e S. Biagio e Palazzo Zambeccari (anche INTERNO)

Primo appuntamento alla scoperta delle spettacolari atmosfere della “Bassa”

 

06/04/24 | Ore 10.00

 

 

Una visita guidata accompagnati dalle guide turistiche di Mirarte alla scoperta dell’inesauribile patrimonio storico e culturale del territorio bolognese.

Questa pieve è uno degli edifici di stile romanico-lombardo più interessanti di tutta la provincia di Bologna.

 

La basilica risale al 1096 ed è stata riportata alle forme originarie dai restauri del 1920.

 

L’edificio presenta una bella facciata a capanna, caratterizzata da una bifora con capitello cubico, impreziosito da intagli di derivazione bizantina. Sul lato destro si trova la torre campanaria del 1926, con una cappella dedicata ai caduti della I e II guerra mondiale.

 

 

L’abside maggiore è arricchita all’esterno da una galleria cieca del XII secolo, che rappresenta l’elemento di maggiore interesse architettonico dell’intero edificio essendo l‘unico esempio presente in un edificio romanico nel territorio di Bologna!

 

All’interno un’ampia scala centrale conduce al presbiterio, dove si trova l’altare maggiore: sulla mensa dell’altare è scolpita la testa di una divinità pagana con corna di ariete , forse raffigurazione del dio celtico Kernunnos. Una croce scalpellata sulla pietra, documenta la fine del periodo pagano e il passaggio al cristianesimo dell’antica popolazione salese.

Chiude la visita l’affascinante cripta sottostante al presbiterio, certamente la parte più suggestiva di tutta la basilica.

 

Palazzo Zambeccari si erge nella pianura bolognese come una imponente costruzione circondata da campi e argini, alla confluenza del fiume Reno con il suo affluente Samoggia.

 

Questo prestigioso edificio, circondato da alberi, è disposto su tre piani a pianta rettangolare con quattro torri angolari.

Venne edificato durante la seconda metà del XVI secolo da Francesco Tossignani ed acquistato dalla famiglia nobiliare Zambeccari nel 1675. Un recente restauro ha restituito i bellissimi dipinti murari.

 

Un disegno del 1575 mostra il palazzo circondato da mura e da un piccolo borgo di case e botteghe: ancora oggi a poca distanza dal palazzo, come un borgo medievale, si trovano alcune case coloniche e un oratorio dedicato a sant’Antonio.

Logo Mirarte

MIRARTE è social! Seguici sui nostri canali facebook instagram per rimanere sempre aggiornato sugli eventi!

GIORNO

Sabato, 06 Aprile 2024

ORA

10.00

RITROVO

davanti alla Chiesa Via A. Gramsci, 51, 40010 Sala Bolognese

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

€ 20,00

COSA INCLUDE

Visita guidata + ingressi + radiocuffie

GUIDA

Michela MiCa Cadamuro

DURATA

2h

NOTE

La visita si svolge con mezzi propri e termina al Palazzo Zambeccari a Bagno di Piano

Hai bisogno di aiuto con la prenotazione?

L’assistenza clienti risponde per email all’indirizzo mirartecoop@gmail.com

Termini di cancellazione delle prenotazioni

  • Cancella gratuitamente la tua prenotazione fino a 72 ore prima della visita *
  • Rimborso del 50% se la cancellazione avviene tra 72 e 24 ore prima della visita *
  • Nessun rimborso se la cancellazione avviene nelle 24 ore precedenti la visita.

* Il rimborso è emesso come buono-acquisto utilizzabile su mirartecoop.it