RESPIGHI E BOLOGNA: ricordi, arte e musica in Certosa
7851
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-7851,bridge-core-3.0.3,,qode-title-hidden,qode_grid_1200,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-29.0,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.9.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-10
respighi e bologna

RESPIGHI E BOLOGNA: ricordi, arte e musica in Certosa

Visita guidata tematica ispirata al compositore Ottorino Respighi, e concerto a cura del Teatro del Baraccano

 

21/09/22 | Ore 18.15

 

Una visita guidata accompagnati dalle guide turistiche di Mirarte alla scoperta dell’inesauribile patrimonio storico di Bologna e del Cimitero della Certosa.

Comune di BolognaCitta metropolitana di BolognaBologna estate 2022

In collaborazione con:

 

www.festivalrespighi.it

 

 

Le radici de I Pini di Roma di Ottorino Respighi affondano nel territorio bolognese.

 

La famiglia all’interno della quale si sviluppa l’indole del compositore è fortemente inserita nel più elevato tessuto sociale della città, abitata da personalità d’eccezione come Vittorio Putti, direttore degli Istituti Ortopedici Rizzoli, o Enrico Panzacchi, poeta e sottosegretario alla Pubblica Istruzione, tanto per citarne alcuni.

 

Una passeggiata fra sculture e monumenti per raccontare la società e i protagonisti della Bologna che ha dato i natali a uno dei più celebri compositori del Novecento.

 

Alle parole delle esperte guide di Mirarte si accompagnerà un intervento musicale (40 minuti compresa l’introduzione dei brani) a cura del Teatro del Baraccano, con le musiche di Respighi introdotte dagli stessi interpreti, le arpiste Alice Caradente e Alessandra Ziveri

 

LA STORIA

 

In origine fu la Certosa

Il monastero di San Girolamo della Certosa, nucleo originario dell’attuale cimitero, fu fondato alla metà del 1300 fuori dall’area urbana.

Nel 1796 le soppressioni degli ordini monastici, volute da Napoleone Bonaparte, portarono alla chiusura di conventi e monasteri. I religiosi furono rimandati alle famiglie d’origine mentre i locali vennero riutilizzati per fini civili o venduti a privati.

La Certosa rimase a lungo inutilizzata, poiché troppo vasta e collocata al di fuori dell’area urbana.

 

Certosa…La nascita del Cimitero

Nel 1801 il Comune di Bologna decise la creazione di un grande cimitero extraurbano, dove convogliare tutte le salme dei bolognesi che in precedenza erano sepolti presso le singole parrocchie. I ricchi, infatti, trovavano ospitalità nelle cappelle gentilizie, mentre i poveri venivano seppelliti in terra nei piccoli cimiteri annessi alle chiese.
Da allora il Cimitero della Certosa accoglie i bolognesi, rappresentando un libro aperto sulla storia, un grande museo a cielo aperto che racconta le vicende nei nostri antenati a chi le sa ascoltare.

 

 

ATTENZIONE:

Per fotografare all’interno del complesso occorre avere il permesso che viene rilasciato gratuitamente e UNICAMENTE dagli uffici dei Servizi Cimiteriali. Scaricare qui il modulo FOTO, compilarlo e inviarlo, insieme alla scansione di un documento di identità all’indirizzo direzione@bolognaservizicimiteriali.it (tel. 051.6150882) qualche giorno prima della visita guidata.

 

> RESPIGHI E BOLOGNA: ricordi, arte e musica in Certosa fa parte di Bologna Estate 2022, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Territorio Turistico Bologna-Modena.

 

Logo Mirarte

MIRARTE è social! Seguici sui nostri canali facebook instagram per rimanere sempre aggiornato sugli eventi!

GIORNO

Mercoledì, 21 settembre 2022

ORE

18.15

RITROVO

Via della Certosa 18, Bologna (ingresso lato chiesa)

COSTO

Intero – € 18,00
Ridotto (Under 35, abbonati Musica Insieme e titolari Card Cultura) – € 15,00

COSA INCLUDE

Visita guidata + concerto + €2,00 devoluti alla Certosa

GUIDA

Michela Cavina

DURATA

2h

LINGUA

Italiano

FOTO 

Sì (con autorizzazione, info in fondo alla pagina)

PARCHEGGIO

Parcheggio grande della Certosa

 

PER ASSISTERE AL CONCERTO SI CONSIGLIA DI PORTARE UN CUSCINO O UN PLAID PER SEDERSI A TERRA POICHÈ NON CI SONO SEDIE IN CERTOSA

Distanziamento e norme Covid

Per garantire una minima distanza di sicurezza interpersonale la visita si terrà, per quanto possibile, in ambienti ampi e contingentando gli ingressi.

Hai bisogno di aiuto con la prenotazione?

L’assistenza clienti risponde per email all’indirizzo mirartecoop@gmail.com

Termini di cancellazione delle prenotazioni

  • Cancella gratuitamente la tua prenotazione fino a 72 ore prima della visita
  • Rimborso del 50% se la cancellazione avviene tra 72 e 24 ore prima della visita
  • Nessun rimborso se la cancellazione avviene nelle 24 ore precedenti la visita

Per ulteriori informazioni sui termini di cancellazione leggi “Termini e Condizioni” in fase di prenotazione.

MINIMO 10 PARTECIPANTI